2022.03.06

Gallicianò by SudTrek (E)

L’escursione “Gallicianò by SudTrek”, di livello E, di circa 14 Km con dislivelli +550 m e -530 m, della durata preventivabile col metodo CAI di circa 5 ore, sarà condotta dagli Accompagnatori Escursionistici FIE (Federazione Italiana Escursionismo) dell’A.S.D. SudTrek Dario Pratticò e Amalia Lombardo, che si avvarranno della collaborazione degli AE FIE dell’A.S.D. SudTrek, Antonio Aricò, Geanina Cozma e Saverio Gerardis e degli altri AE FIE presenti, trattandosi della prima delle attività congiunte 2022 delle associazioni calabresi affiliate alla FIE.

Si consiglia un abbigliamento “a strati” idoneo al trekking [indispensabili: scarponi (obbligatori) e pantaloni lunghi da trekking, T-shirt traspirante, maglione in pile, giacca a vento, k-way, guanti, occhiali da sole, copricapo, crema solare, burro di cacao per le labbra, torcia frontale e scarpe da scoglio]; pranzo al sacco e almeno 1 litro d’acqua (possibilità di approvvigionamento d’acqua alla partenza/arrivo e a metà percorso a Gallicianò presso diverse fontane).

Il raduno è previsto per domenica 6 marzo 2022 alle 9:00 ad Amendolea, frazione del comune di Condofuri (RC), di fronte al Museo Archeologico della Vallata dell’Amendolea (MAVdA).

Cliccando sul seguente link si visualizzerà il luogo del raduno su Google Maps: https://goo.gl/maps/54jyhoyJ6gvdQMp78.

Appuntamenti intermedi a Gioia Tauro alle 7:30 a Piazza dell’Incontro e alle 7:40 di fronte al Decathlon.

L’odierna escursione ad anello nel territorio comunale di Condofuri rappresenta un vero e proprio viaggio nel tempo, senza bisogno di dover ricorrere a fantascientifiche macchine del tempo. Toccherà, infatti, due dei più importanti borghi ellenofoni, Amendolea e Gallicianò, per i quali il tempo sembra essersi fermato al periodo in cui l’intera area ionica della provincia reggina era abitata dalla gente grecanica, diretta discendente dei coloni greci, che dal VII secolo a.C. fondarono le loro città in Calabria. Qui, come in altri centri della provincia, oltre all’italiano ancora oggi si parla anche il grecanico.
Partiti dal piccolo borgo di Amendolea, attraverso un breve sentiero si scenderà nel letto dell’omonima fiumara e la si risalirà guadandola diverse volte. Per fare ciò, sarà opportuno togliersi gli scarponi e arrotolarsi i pantaloni, considerato che in questo periodo il livello dell’acqua si aggira grossomodo all’altezza delle ginocchia; a tal proposito si consiglia di portare una tovaglietta nello zaino, per potersi asciugare i piedi prima di calzare nuovamente gli scarponi da trekking.
Dopo circa 3 km s’intercetterà sulla sinistra il sentiero CAI 128 Bova – Fiumara Amendolea – Gallicianò, con segnavia bianco-rosso, e lo si seguirà per salire all’abitato di Gallicianò, dove si visiterà la chiesa di San Giovanni Battista con una settecentesca statua marmorea del santo, opera della scuola del Gagini, la chiesetta ortodossa della Madonna di Grecia, un piccolo teatro di recente fattura, il piccolo museo etnografico, la Casa della Musica e la biblioteca grecofona, il calvario, e l’antichissima fontana dell’amore, chiamata così perché anticamente rappresentava il luogo più indicato per i giovani per incontrarsi e far nascere nuovi amori.
Consumato il pranzo al sacco, si ripartirà lungo la strada asfaltata fino a Vucida, altra frazione di Condofuri e s’imboccherà un sentiero per  scendere fino a Contrada Muccari, dove si guaderà nuovamente la fiumara Amendolea e si risalirà al borgo di Amendolea attraverso il breve sentiero dell’andata.

Non è previsto un orario preciso per il termine dell’escursione, ma sicuramente verrà occupato l’intero arco della giornata per godere appieno della bellezza dei luoghi dedicando ampio spazio ad attività ludico-ricreative come la fotografia.

L’escursione sarà annullata in caso di condizioni meteo particolarmente avverse. L’accompagnatore escursionistico, a sua discrezione, potrà decidere di variare il percorso o di annullare l’escursione, anche in corso, se dovesse risultare compromessa la sicurezza del gruppo o di singoli partecipanti o per qualsiasi altro motivo ritenuto valido dallo stesso.

L’escursione è riservata esclusivamente ai tesserati (annuali o giornalieri) dell’A.S.D. SudTrek e ai tesserati di tutte le Associazioni affiliate alla FIE, che avranno preventivamente confermato entro il giorno prima la loro presenza sul gruppo WhatsApp SudTrek 2022 o all’indirizzo e-mail info@sudtrek.com indicando il nome, il cognome e il codice fiscale.

La tessera annuale dell’A.S.D. SudTrek ha un costo di € 30 (in omaggio compresa nel prezzo una maglietta in tessuto tecnico traspirante con i loghi SudTrek e FIE) e dà diritto a partecipare alle (oltre 60!!!) escursioni programmate nel corso del 2022 godendo della copertura assicurativa delle polizze Infortuni Tesserati e RCT stipulate dalla FIE con la Cattolica Assicurazioni.

La tessera giornaliera dell’A.S.D. SudTrek ha un costo di € 10 e dà diritto a partecipare all’escursione godendo della copertura assicurativa della Polizza Infortuni Temporanea stipulata dalla FIE con la Cattolica Assicurazioni.

NB: L’escursione sarà a numero chiuso nel rispetto delle norme anti Covid-19. I partecipanti sono pregati di mantenere la distanza di sicurezza gli uni dagli altri, di munirsi di guanti e mascherina da utilizzare nei momenti di riposo e di compilare e consegnare all’inizio dell’escursione il seguente modulo di autodichiarazione e di manleva Covid-19.